TURISMO: INTESA PER DETASSARE SALARIO DI PRODUTTIVITÀ

6 ottobre 2016

Federalberghi, Faita-Federcamping e le organizzazioni sindacali dei lavoratori Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs hanno raggiunto una intesa quadro per la detassazione delle erogazioni salariali legate al raggiungimento di obiettivi di produttività, redditività e qualità nelle strutture ricettive.

"Si tratta di un accordo innovativo -dichiara Bernabò Bocca, Presidente di Federalberghi - che coglie le opportunità offerte dalla legge di stabilità 2016, collegando le erogazioni premiali al raggiungimento di performance significative per l'azienda e introducendo la facoltà per i collaboratori di fruire degli incentivi sotto forma di prestazioni di welfare".

Oltre ai classici indicatori di produttività (tasso di occupazione) e redditività (ricavo medio), l'intesa ha individuato strumenti volti a rilevare la capacità dell'azienda di far fronte alle nuove sfide del mercato in materia di reputation, riduzione della dipendenza dagli intermediari, fidelizzazione del cliente e allungamento della permanenza media. La qualità del servizio potrà essere misurata anche sulla base dei giudizi espressi dai clienti attraverso i portali di prenotazione. Al riguardo, l'accordo prevede che vengano utilizzati esclusivamente i giudizi formulati da veri clienti che hanno effettivamente soggiornato nella struttura.

"L'offerta ricettiva italiana ha uno standard di qualità elevato -prosegue Bocca- e ci aspettiamo che con il concorso degli strumenti che abbiamo messo in campo con questa intesa possa ulteriormente migliorare".

 

Secondo le elaborazioni di TrustYou, la più grande piattaforma al mondo per le recensioni degli ospiti, che ha analizzato oltre 10 milioni di recensioni relative a quasi 42mila strutture dall'ottobre 2014 al settembre 2016, il punteggio medio complessivo attribuito dagli ospiti degli alberghi italiani è di 83/100, con valori di eccellenza per la professionalità (84/100), il servizio (89/100) e la gentilezza del personale (95/100). 

"Ci auguriamo che il Governo prosegua anche con la legge di stabilità 2017 -conclude Bocca- sulla strada della valorizzazione della contrattazione - a tutti i livelli - ed estenda sia la platea dei possibili fruitori che i limiti di reddito oltre le soglie attualmente prevista, in modo da stimolare il recupero di produttività del sistema Italia. Questo accordo è importante anche perché dimostra che nei settori - come il turismo - composti in prevalenza da piccole e medie imprese, in cui non si svolge la contrattazione aziendale, è possibile promuovere l'efficienza e la qualità anche con intese di livello nazionale e territoriale".

 

A livello territoriale interviene il Presidente Federalberghi VCO, Gian Maria Vincenzi, il quale conferma il proseguo dell'azione intrapresa dalla Federazione nazionale anche a livello provinciale, tant'è che si è prossimi alla chiusura del Contratto Integrativo territoriale di secondo livello nel quale sono stati previsti i punti sottolineati dal Presidente Bocca, adeguando gli interventi alle esigenze del comparto turistico provinciale.

« Torna all elenco completo


STRUTTURE RECETTIVE

 » Tipologia



 » Zona



 » Località



 » Stelle



 I NOSTRI PARTNERS

 



Formazione Gratuita